CIOLFARA SERRALUNGA

Barrafranca, la discarica "Fimmina morta" è stata bonificata

di
barrafranca, Ciolfara Serralunga, DISCARICA, Enna, Cronaca

Nella fase finale i lavori di messa in sicurezza in emergenza della discarica di contrada Ciolfara Serralunga, conosciuta come Fimmina morta. I lavori, per gestire il post mortem della discarica, erano iniziati a novembre scorso grazie ad un finanziamento, di oltre 700 mila euro, dell'assessorato regionale dell'Energia e dei servizi di pubblica utilità.

«Per la nostra amministrazione questa messa in sicurezza è un traguardo molto importante perché - afferma il sindaco Fabio Accardi - finalmente, dopo tanto tempo, si realizza il progetto che consentirà di gestire opportunamente l'ex discarica nella sua fase post-mortem nel pieno rispetto delle norme e salvaguardando l'ambiente dalle fonti di inquinamento. Il ciclo dei rifiuti passa anche attraverso la gestione di infrastrutture utilizzate nel passato e non più attive ma che comportano un impegno di risorse umane e finanziarie anche per gli anni futuri. Talvolta - sottolinea - i cittadini trascurano questi aspetti, ma compito di una buona amministrazione è tutelare le persone e l'ambiente dalle fonti di inquinamento passate, presenti e future».

La discarica ha funzionato a partire dagli anni Ottanta, quando fu aperta, in regime emergenziale, e fino al 2001 quando venne chiusa perché esausta.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X