stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, 5 imprenditori agricoli denunciati nell'Ennese: scatta il sequestro dei beni
OPERAZIONE PATRIMONIUM

Mafia, 5 imprenditori agricoli denunciati nell'Ennese: scatta il sequestro dei beni

È stata battezzata "Patrimonium", l’operazione della Guardia di Finanza di Enna che ha portato alla denuncia di 5 imprenditori agricoli, con avvio della procedura per l’eventuale sequestro di beni. Gli indagati che sono di Enna, Piazza Armerina, Regalbuto e Valguarnera Caropepe, sono tutti già condannati per mafia o sottoposti a misure di prevenzione in via definitiva, ma non hanno comunicato, come imposto dalla normativa antimafia, le variazioni del loro patrimonio.

Le indagini patrimoniali delle Fiamme gialle hanno permesso di accertare transazioni di beni immobili e mobili per oltre 1 milione e 600 mila euro. Gli imprenditori avrebbero violato il Codice delle leggi antimafia che, per i condannati per associazione mafiosa o sottoposti ad una misura di prevenzione, impone l’obbligo, per dieci anni dalla condanna, di comunicare alla Guardia di finanza tutte le variazioni del proprio patrimonio di importo superiore ai 10.329 euro.

Tra le più rilevanti operazioni, effettuate da uno degli indagati, alcune donazioni di beni del valore di oltre 600 mila euro poste in essere per evitare che venissero sottoposte a possibili future confische. Per questi beni è stato già disposto il sequestro preventivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X