stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Comune di Enna, è corsa contro il tempo per i precari
COMUNE

Comune di Enna, è corsa contro il tempo per i precari

ENNA. Dopo l’approvazione del bilancio di previsione gli uffici del Comune galoppano per far entrare a regime i provvedimenti già completi. Due su tutti: avvio dei Cantieri di lavoro e stabilizzazione per i precari. Quest’ultima azione deve essere attivata necessariamente entro il 31 dicembre per ottenere la proroga di altri due anni per l’intera platea di lavoratori. ’«Già da due giorni - dice l’assessore alla Solidarietà, Angela Marco - abbiamo attivato 11 dei 12 progetti approvati avviando al lavoro un centinaio di addetti». Un’altra decina potranno iniziare la loro attività non appena, e lo si attende a giorni, arriverà il via libera per il dodicesimo progetto da parte della Regione che per questa misura spenderà ad Enna circa 240 mila euro. Il Comune attendeva da oltre un anno la possibilità di avviare questi progetti trimestrali che impegneranno i lavoratori per un massimo di 80 ore al mese. Comunque tutta l’attività dell’assessorato, dopo il varo del bilancio è in fermento. La prossima tappa avviare le procedure per gli avvii lavorativi. «Per avviare questi percorsi - conclude l’assessore - bisogna valutare caso per caso rispetto ogni istanza anche con l’aiuto degli assistenti sociali. È una procedura un po’ complicata ma alla quale noi teniamo a dare corso».

I precari da stabilizzare
Capitolo stabilizzazione dei precari. Dopo poche ore dal varo del bilancio di previsione 2014 nell'albo pretorio del Comune è stata pubblicata determina, bando e schema di domanda per l'assunzione di tre unità di categoria B appartenenti al bacino dei precari. Si tratta di un addetto ai servizi e di due ausiliari del traffico. La selezione pubblica avviene per soli titoli e ai fini della stabilizzazione. Per i vincitori la firma su un contratto di lavoro a tempo indeterminato part-time per 18 ore settimanali.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X