stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Oasi di Troina, sì all'assistenza virtuale
SANITA'

Oasi di Troina, sì all'assistenza virtuale

di

TROINA. Al via all'Irccs Oasi Maria Sanntissima Onlus di Troina il progetto sperimentale «M.a.c (Mi abilito a casa)» sostenuto economicamente dalla Fondazione Vodafone Italia per la riabilitazione a distanza dei pazienti con disabilità intellettiva attraverso innovativi strumenti tecnologici. Il progetto dell’Oasi, che riceverà circa 66 mila euro, è stato selezionato, assieme ad altri 18, in tutta Italia.

L’iniziativa vuole migliorare le condizioni di salute delle persone con disabilità intellettiva, sia ragazzi che adulti, facendo interagire reale e virtuale.

«L’iniziativa è stata pensata - spiegano dall’Istituto - per andare incontro alle esigenze dei ragazzi per sperimentare in maniera attiva e partecipativa il loro contributo alla vita familiare e sociale dell’ambiente di appartenenza e nasce dopo un'altra sperimentazione con risultati positivi svolta in un ambiente di realtà virtuale immersiva».

Partendo da quella prima esperienza è nata l’esigenza di andare oltre ed offrire strumenti utilizzabili anche a casa. «I dati emersi - continuano dall’Oasi - hanno evidenziato la necessità di fornire nuovi strumenti per continuare a casa l’attività di abilitazione e le sedute di insegnamento -apprendimento».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X