stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Contro la chiusura della Prefettura di Enna convocato un consiglio straordinario
COMUNE

Contro la chiusura della Prefettura di Enna convocato un consiglio straordinario

di
Domani alle 10 la convocazione di una seduta straordinaria a Sala d'Euno. Martedì missione del sindaco da Alfano contro la soppressione.

ENNA. Il governo Renzi intende sopprimere la Prefettura e il presidente del consiglio comunale Maurizio Bruno chiama alle armi l'intera città con la convocazione per sabato alle 10 di una seduta straordinaria a Sala d'Euno: «Dove mi auguro che possa elevarsi una forte protesta». Una protesta che martedì 16 dicembre il sindaco Paolo Garofalo rappresenterà a Roma al ministro degli Interni Angelino Alfano. «È un modo erroneo - dice il primo cittadino - di applicare la spending review. Bene fanno il consiglio e i capigruppo a protestare. Mi aiuta a rappresentare la situazione di estremo disagio al ministro». Il sindaco continua ad essere perplesso per come il governo nazionale affronta il problema: «Ad Enna la Prefettura funziona e funziona nell'area centrale della Sicilia dove la criminalità mafiosa viene sempre battuta. Il governo dovrebbe rafforzare la sua presenza, non escluderla. Tutto questo mi sembra un controsenso».

Un ragionamento che Garofalo sposta anche su altri territori: «La presenza dello Stato deve essere rafforzata sia in Sicilia che in Calabria, in Campania, in Puglia ove essa è necessaria». Per fare questo, in collaborazione con l'università Kore e con il Comando dei Carabinieri Garofalo ha già chiesto "l'apertura di un'altra caserma ad Enna bassa. Sarebbe un grande errore sopprimere la Prefettura ad Enna e questo lo dirò con decisione, martedì a Roma, al ministro Alfano". Secondo il programma governativo la struttura che rappresenta lo Stato in provincia, che il 6 dicembre scorso ha festeggiato gli 88 anni della sua istituzione, dovrebbe essere l'unica a chiudere i battenti in Sicilia. Bruno non si è limitato ha convocare i trenta consiglieri e l'amministrazione tutta ha invitato pure il deputato nazionale ennese Pd Maria Greco e i tre parlamentari regionali eletti nel collegio: Luisa Lantieri Sicilia Democratica, Mario Alloro Pd e Antonio Venturino Psi, che è anche il vicepresidente vicario dell'Ars.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X