Tribune vietate per oltre un anno: lo stadio riapre i cancelli ai tifosi

La commissione comunale di vigilanza ha dato esito favorevole dopo un sopralluogo
Enna, Archivio

ENNA. Anche se parzialmente lo stadio Gaeta di Enna, dopo oltre un anno, ritorna ad essere fruibile al pubblico.
Infatti nelle scorse settimane la commissione comunale di vigilanza e controllo per gli spettacoli e impianti sportivi dopo aver effettuato il sopralluogo all'impianto ha dato parere favorevole per la riapertura della tribuna coperta e di una delle due scoperte a patto che il Comune intervenisse per eseguire degli interventi di messa in sicurezza della copertura di una delle tribune e che a quanto pare da parte dell'ufficio tecnico comunale sotto le direttive dell'assessore ai Lavori Pubbici Gino la Rocca sono stati eseguiti.
Di conseguenza la Questura ha rilasciato l'autorizzazione all'ingresso al pubblico. Continueranno a rimanere chiuse invece gradinate nella curva alla sinistra delle tribune. Ma ad ogni modo il fatto che ci sia la possibilità di accesso a due tribune su tre è un segnale incoraggiante di ritorno alla «normalità» per il calcio del capoluogo.
Già mercoledì scorso in occasione della vittoria casalinga per 5-1 contro il Real Santa Venerina, le tribune erano state riaperte anche se però a saperlo erano in pochi intimi.
Ma domenica prossima in occasione della gara casalinga contro lo Sportinsieme, la nuova dirigenza gialloverde capeggiata dal presidente l'imprenditore di San Cono Gaetano Spitale, spera un una buona presenza di spettatori incoraggiati anche dal fatto che l'Enna è reduce da due vittorie consecutive dopo quella di mercoledì, domenica scorsa a Catania contro lo Scommettendo con un altro rotondo 5-2, e quindi cerca il tris per risalire posizioni in classifica e puntare magari a qualcosa di più interessante già da quest'anno che una semplice salvezza come conferma lo stesso Spitale.
«Ci auguriamo che con le tribune aperte i tifosi ennesi si riavvicinino alla squadra - ha detto - noi punteremo alla vittoria per risalire ulteriormente posizioni in classifica».
Ad oggi infatti l'Enna si trova in zona retrocessione ma Spitale fa capire che crede nella rimonta anche se però non parla di potenziamento dell'organico.
«Per adesso stiamo bene così (ma pare che già i difensori Patelmo e Murgano entrambi ennesi doc siano i primi due rinforzi) - conferma - anche se poi entro novembre capiremo se intervenire o meno sul mercato. Puntare alla promozione? Le vie del signore sono infinite».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook