Chiusura dell’Ipra La Provincia tenta un «salvataggio»

Il documento da mandato al presidente della Provincia Giuseppe Monaco di intervenire in Prefettura e alla Regione per tentare di dare una prospettiva futura all'azienda attraverso la ricerca di nuovi acquirenti.

ENNA. Il consiglio provinciale ha approvato ieri mattina un ordine del giorno a sostegno dei lavoratori dell'Ipra di Dittaino. In aula era presente una folta delegazione. Il documento da mandato al presidente della Provincia Giuseppe Monaco di intervenire in Prefettura e alla Regione per tentare di dare una prospettiva futura all'azienda attraverso la ricerca di nuovi acquirenti. Non viene però neppure tralasciata la richiesta della cassa integrazione in deroga. Approvata anche l'istituzione delle sette commissioni consiliari volute dal nuovo regolamento. Il consiglio si è occupato anche della mozione presentata, da Alfredo Colianni Mpa quale primo firmatario, con la quale richiede la revoca da parte del presidente Monaco della designazione dell'assessore Giuseppe Amato alla presidenza del Gal Rocca di Cerere. Al vertice del consorzio era posto fino a qualche settimana fa Giuseppe Artimagnella in quota Mpa. Secondo i firmatari della mozione non ci sarebbe linearità normativa per la nomina di Amato. Al momento del voto sulla mozione è però venuto a mancare il numero legale e quindi la seduta è stata rinviata a questa mattina alle 10. Torna a riunirsi questa mattina alle 9, invece, Sala d'Euno. La seduta di consiglio comunale è un aggiornamento dell'assise di venerdì scorso quando il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio venne bloccato dai consiglieri che chiedevano notizie più approfondite sugli stessi. Notizie che potevano essere fornite solo dal funzionario che aveva istruito tali pratiche, Viviana Fonte, che però proprio quel giorno si trovava in congedo per malattia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati