Scuole, un anno pieno di cantieri Dalla provincia oltre sedici milioni

Il presidente della giunta provinciale, Monaco: «In dodici mesi abbiamo effettuato verifiche sismiche in tutti gli edifici per garantire la sicurezza»

ENNA. Gli istituti scolastici hanno assorbito nel 2012 gran parte dell'impegno della giunta provinciale guidata dal presidente Giuseppe Monaco. Complessivamente, nei dodici mesi passati l'esecutivo di piazza Garibaldi uno ha movimentato qualcosa come 16 milioni e 206.632 euro. «Riteniamo - dice Monaco - di aver attenzionato una risorsa della Provincia di estremo interesse qual è il patrimonio scolastico». Nel particolare i lavori in corso di esecuzione o aggiudicazione arrivano a 3 milioni 363 mila euro; le somme in
attesa di decreto 8 milioni 706 mila euro; l'integrazione della Provincia a lavori finanziati è stata di un milione 525 mila euro. Pronti con progetti esecutivi da approvare, altri 284 mila euro. Il presidente Monaco ha anche ricordato che l'Ufficio tecnico ha progettazioni in corso, ma con copertura di spesa assicurata per un milione e 580 mila euro. «Nel corso dell'anno abbiamo effettuato numerose verifiche sismiche negli edifici scolastici ed altre sono in corso». Le verifiche sono state già effettuale nell'ex caserma del Vigili
del fuoco di Enna, sede provvisoria del liceo classico; sempre nel capoluogo anche nel liceo scientifico e nell'istituto d'Arte. Completate le verifiche negli istituti tecnico e professionale di Piazza Armerina, liceo scientifico di Leonforte e istituto alberghiero di Aidone. Le verifiche sono ancora in corso in nove scuole: magistrale di Agira, professionale e tecnico di Enna, magistrale e scientifico di Barrafranca, tecnico di Nicosia, tecnico di Regalbuto, classico e scientifico di Piazza Armerina, tecnico di Troina, scientifico e magistrale di Nicosia. Insomma le scuole di competenza della Provincia adesso sono tutte monitorare, o lo stanno per essere, riguardo il rischio sismico. Va ricordato che ad inizio mandato il consiglio registrò un'aspra polemica fra l'allora consigliere Sergio Malfitano, oggi sindaco di Nicosia, e il presidente Monaco. Malfitano portò la denuncia anche nelle reti nazionali. Per quanto riguarda la messa in sicurezza finanziate quattro scuole: istituto professionale di Enna 309 mila euro; liceo classico di Leonforte 65 mila euro; liceo classico di Nicosia 65 mila euro; istituto tecnico di Troina 65 mila euro. Monaco ricorda che la Provincia è intervenuta massicciamente per dare sicurezza alle strutture ma non ha dimenticato i trasferimenti per le minori incombenze: "La vita delle scuole ha bisogno anche di questo e nella nostra limitata disponibilità di bilancio siamo riusciti a ritagliare interventi». Le somme trasferite ai vari istituti toccano i 100 mila euro. Insomma un 2012 che ha visto una movimentazione cospicua e per il 2013? «In primavera si conclude il mandato - afferma Monaco - e lasciamo a chi ci sostituirà un programma già ben avviato. Grazie alle somme che reperiremo dalla vendita dell'hotel Sicilia». Ecco gli interventi programmati: costruzione nuova ala liceo classico Vaccalluzzo di Leonforte un milione e 200 mila euro; messa in sicurezza scarpata adiacente istituto professionale di Gagliano 180 mila euro; lavori di manutenzione straordinaria liceo scientifico di Enna 200 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati