Assegnate le nuove deleghe a sei assessori

Anche una sorpresa: si pensava che la vicesindacatura sarebbe andata a Vittorio Di Gangi, invece è stato nominato Salvatore Cappa

ENNA. Ieri mattina il sindaco Paolo Garofalo ha assegnato le deleghe ai sei assessori della nuova Giunta. Una mezza sorpresa. Nella seduta di mercoledì scorso, nella Sala d’Euno, era circolata la voce che la vicesindacatura sarebbe andata a Vittorio Di Gangi che è stato confermato assessore alla Programmazione economica. Vice sindaco è stato, invece, nominato l’ex capogruppo del Pd a Sala d’Euno, Salvatore Cappa, al quale va la delega Agricoltura e decoro urbano. Si occuperà anche del Cimitero, randagismo, di tutte le fontane, di Pergusa e di Borgo Cascino. A Di Gangi oltre al Bilancio anche il Patrimonio, la Pubblica istruzione e le controllate. Per lui pure un incarico particolare: la riduzione della spesa. La Pianificazione del territorio va a Francesco Nasonte. Un assessorato tecnico con tante competenze e difficile da gestire.

A Fabiola Lo Presti, commerciante nella vita professionale e presidente comunale della Confcommercio fino a mercoledì mattina, lo Sviluppo e le Attività produttive. Insomma per lei commercio, artigianato e industria. Al giovane Lorenzo Floresta il sindaco ha affidato Cultura e partecipazione della comunità. Ma non solo, perchè dovrà anche occuparsi di politiche e programmi comunitari, sport, biblioteca e musei. Infine ad Angela Marco vanno i Servizi alla persona e la coesione sociale. Garofalo gli anche assegnato le pari opportunità, le problematiche del precariato e i servizi sociali e assistenziali. Il primo cittadino si è riservato per se varie deleghe fra le quali la Polizia municipale, il personale, la sanità, i rapporti con l’università e con il consiglio comunale. Nessuna notizia precisa, invece, riguardo il nuovo capogruppo che il Pd dovrà necessariamente designare nei prossimi giorni. L’indicazione però andrebbe verso un incarico ad Angelo Salamone, crisafulliano doc, anche se qualche attenzione è stata spesa anche per Giacomo Falzone. Tagliato fuori dai giochi sarebbe invece Luigi Dello Spedale, il consigliere che vanta la maggiore esperienza ma che deve scontare il «peccato originale» di appartenere alla corrente di minoranza, area Letta, oggi critica con la maggioranza crisafulliana. Il gruppo sarà rimpolpato da due nuovi consiglieri, per le dimissioni dei nuovi assessori Cappa e Nasonte. Entreranno a Sala d’Euno Enrico Grippaldi e Gianfranco Gravina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati