Piazza, il commiato dell’arcivescovo Pennisi

PIAZZA ARMERINA. «Conserverò per tutta la vita una gratitudine grande a tutti voi, che siete stati miei fratelli, amici e collaboratori e mi avete consentito di fare un'esperienza indimenticabile di fede e di carità pastorale, vi saluto con tanto affetto e riconoscenza».
Così l'ormai ex vescovo della Diocesi di Piazza Armerina, monsignor Michele Pennisi, ha voluto salutare il proprio popolo prima del suo insediamento, fra qualche giorno alla guida dell'Arcidiocesi di Monreale. Era stato Papa Benedetto XVI, appena qualche giorno prima delle sue storiche dimissioni, a nominare monsignor Pennisi arcivescovo di Monreale.
Con una celebrazione eucaristica alla Basilica Cattedrale, sabato pomeriggio, monsignor Pennisi ha voluto ripercorrere un decennio di vita pastorale a contatto con le varie comunità diocesane: «Non è possibile ricordare in modo preciso tutti i volti incontrati e tutti i momenti vissuti in questi dieci anni: gli incontri personali con molti di voi presbiteri, diaconi, seminaristi e fedeli laici, le visite pastorali alle parrocchie, alle scuole, alle fabbriche,alle carceri, agli ospedali e ai malati nelle case, le visite ai nostri missionari in Perù e in Brasile». L'ex guida pastorale della Curia ha anche voluto ricordare con umiltà le difficoltà incontrate: «Chiedo perdono per tutti quei momenti in cui i miei limiti personali hanno reso meno limpida l'esperienza della fede e la testimonianza della carità pastorale». «Noi non siamo contenti che lei ci lasci, ma siamo contenti di averla conosciuta, di averla avuta come nostro vescovo e anche come nostro amico, di quell'amicizia che la distanza non potrà scalfire», ha sottolineato il sindaco Carmelo Nigrelli a nome della comunità diocesana. RO.PA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati