Chiusura carcere Nicosia: interrogazione al Senato

NICOSIA. Ad oltre un mese dalla notifica del temuto e annunciato decreto ministeriale che ha deciso la soppressione del carcere di Nicosia non si hanno notizie precise su quali saranno i tempi dello smantellamento di una struttura che esiste dal 1861. Il decreto era stato notifico ufficialmente il 21 marzo scorso ma la decisione era stata presa nel precedente mese di febbraio. Sulla carta quindi la casa circondariale cittadina è chiusa ma di fatto rimane funzionante e se non ci sono comunicazioni ufficiali sulla data di chiusura già in Senato la problematica, che coinvolge le carceri di Nicosia, Mistretta e Modica, è stata è stato sollevata dalla senatrice del Pd Venera Padua, che ha preannunciato che presenterà un'interrogazione urgente per opporsi alla chiusura delle tre strutture carcerarie dove per la senatrice viene rispettata "la finalità costituzionale di recupero sociale e civile delle persone detenute che, in queste strutture trova piena attuazione, per la piena collaborazione tra Direzione, Polizia Penitenziaria e tutti gli altri soggetti che vi operano". La speranza è che il carcere venga riconvertito in casa di reclusione, anche se per l'erario si tratterebbe di una spesa troppo onerosa e per questo l'amministrazione Malfitano aveva annunciato di volere farsi carico delle spese di ristrutturazione, la cui quantificazione non si conosce. C.PU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati