Enna, Archivio

Impianti sportivi di Enna, serve un milione

Il Comune non ha i fondi e ha annunciato che intende cogliere l’opportunità che viene offerta da un bando della Presidenza del consiglio

ENNA. Per sistemare gli impianti sportivi comunali e intervenire con una manutenzione in alcuni casi ordinaria e in altri straordinaria serve più di un milione di euro. Il Comune non ha i fondi e approfitta di un bando della Presidenza del consiglio dei ministri.

E così mentre continuano a non arrivare le gare per affidare alcuni degli impianti sportivi cittadini, l'amministrazione comunale ha presentato diversi progetti per interventi di manutenzione sul campo da tennis di via Marcello Capra, sulla palestra dello Stefano La Motta e di Largo Peculio, sul palazzetto dello sport, e sui campetti di calcio di Magnana, di Santa Maria Maggiore e della frazione di Villadoro. I progetti preliminari, che prevedono un impegno di spesa di 1,1 milioni di euro, sono stati elaborati dall'Utc, approvati dalla Giunta e nei giorni scorsi sono stati presentati alla Presidenza del consiglio dei ministri.

L'intervento più impegnativo quello sul campo coperto di pallavolo che è limitrofo allo Stefano La Motta. Per sistemarlo ci vogliono 600 mila euro. Una cifra impegnativa che servirebbe a dotare la frequentata struttura sia degli spogliatoi che dei bagni per diverse tipologie di utenti, infatti gli sportivi attualmente si utilizzano quelli a servizio del campo sportivo. Coi 600 mila euro chiesti con il progetto si dovrebbe anche realizzare l'adeguamento dell'impianto con l'inserimento delle vie di fuga, si dovrebbe sostituire il telo di copertura e la pavimentazione, che sono particolarmente usurati. Per quanto riguarda l'unica attrezzatura sportiva della frazione di Villadoro, ossia il campetto di calcio, il progetto preliminare presentato prevede un intervento di circa 100 mila euro per sostituire la pavimentazione e la rete metallica collocata a protezione dell'impianto.

Analoghi interventi sono previsti dal progetto dedicato al campetto di Santa Maria Maggiore, dove bisogna sostituire il tappetino in erba sintetica e provvedere alla impermeabilizzazione perché nel periodo delle piogge si registrano varie infiltrazioni, mentre nel campetto di Magnana sono previsti interventi manutentivi che l'impianto con il pavimento in cemento, realizzato diversi decenni fa dal Comune su un terreno donato da un privato, non ha mai avuto. Questo secondo intervento insieme a quello relativo al miglioramento della igienicità della palestra di Largo Peculio ha un valore di circa 100 mila euro. Più o meno identico l'impegno di spesa previsto per la manutenzione della palestra dello Stefano La Motta che oltre a servire d'appoggio per l'omonimo campo è utilizzata da tutti gli studenti delle scuole che non sono dotate di una propria palestra. Il campo da tennis di via Marcello capra che invece bisogno di tribune, spogliatoi e bagni, per un importo di 100 mila euro circa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati