Catenanuova, cani da soccorso o da compagnia: al via concorso per l’amico dell’uomo

CATENANUOVA. Il migliore amico dell’uomo è il cane, è assodato, così come l’idea che il bene è uno scambio spontaneo e reciproco tra i due esseri, fondato sul rispetto. Così non è sempre. Il cane diventa spesso uno strumento da passeggio, una compagnia strumentalizzata che si cerca quando se ne ha bisogno, e si abbandona quando si ha altri interessi.
Accade così in estate, quando decine di amici a quattro zampe vengono abbandonati per strada, in balia di uno spirito di sopravvivenza che spesso l’animale sconosce. E allora per lui non c’è più scampo e rischia la «deportazione» nei canili, strutture probabilmente nate da nobili scopi, ma dove l’animale comunque è costretto alla segregazione. Altre volte diventa randagio, si becca malattie e suo malgrado diventa pericoloso. Conoscere meglio l’amico a quattro zampe e il beneficio che l’animale apporta alla persona, può contribuire a migliorare la vita di entrambi.
«Con questo scopo è nata la manifestazione che si svolgerà il 7 settembre con inizio alle 15 e che vedrà una dimostrazione di cani da soccorso, la presenza di stand con prodotti e servizi per i cani, assistenza da parte di personale qualificato che darà nozioni basilari sul rispetto dell’animale con cui si è scelto di vivere» spiega Salvatore Rizzo che ha organizzato l’evento il primo a Catenanuova, il38° Evento cinofilo dell'anno per Ecas Eventi cinofili amatoriali Sicilia, che supporta l’iniziativa in collaborazione con Comune e associazione Fraternità Misericordia di Catenanuova.
Concorso valido per il Trofeo Top Winner dog 2013. L’iscrizione è aperta e dà diritto ad un buono sconto di 10 euro da spendere sul sito www.bauzaar.it. Rino Zinna tra i collaboratori spiega la necessità di applicare al cane il microchip.
«Dal 1991 è obbligatorio registrare il possesso di un cane presso l’anagrafe canina della propria ASL di residenza.
Il microchip è una minuscola capsulina di materiale biocompatibile, che non provoca nessun rigetto né fastidio, viene iniettato sottocute in maniera indolore e consente di individuare il proprietario nel caso il cane venisse rubato o si smarrisse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati