Enna, Archivio

Pietraperzia, nella scuola non c’è rete internet: il registro elettronico si «fa» da casa

PIETRAPERZIA. All'istituto comprensivo "Vincenzo Guarnaccia", dirigente Antonio Amoroso, i docenti di Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dallo scorso 12 settembre, primo giorno di scuola, hanno cominciato ad utilizzare il registro elettronico che ha sostituito quello cartaceo e come previsto dalla normativa. Al plesso Verga, che ospita tre sezioni di Infanzia e sei classi di Primaria, manca l'Adsl. Gli insegnanti sono quindi costretti ad aggiornare quotidianamente il registro elettronico dalle loro postazioni domestiche.


Quando, al termine delle attività didattiche, rientrano nelle rispettive case, si mettono davanti al computer per aggiornare il registro. Devono segnare assenze, eventuali uscite anticipate degli alunni, i compiti assegnati per casa e quant'altro. Per la programmazione settimanale, il lunedì pomeriggio, gli insegnanti di tutti i plessi si spostano al Marconi che è "più fortunato", visto che nel plesso in questione funziona l'Adsl. Internet funziona anche negli altri edifici scolastici, Vincenzo Guarnaccia e Toselli. Proprio il Guarnaccia ospita anche gli uffici di presidenza e quelli della segreteria. Il trasferimento del lunedì pomeriggio terminerà all'arrivo della linea Adsl al Verga.


Ora i disagi sembra che stiano per terminare. L'assessore alla Scuola Paolo Di Marca afferma: «La pratica per l'Adsl al Verga è in mano alla Telecom da una ventina di giorni. Ci hanno assicurato che i tecnici, per effettuare i collegamenti, arriveranno al Verga a giorni. Quindi a breve dovrebbero terminare i disagi». Il dirigente scolastico Antonio Amoroso intanto afferma: «Devo complimentarmi con il lavoro certosino che viene svolto quotidianamente dai nostri docenti».Da registrare che tutte le postazioni, nelle aule del Verga, sono pronte dall'inizio dell'anno scolastico e sono collegate in rete con le "attrezzature" dell'aula informatica del piano terra.


Ora si aspetta solo la linea. Ironia della sorte. i computer del Verga si accendono ogni giorno alle 7,30 perché programmati per l'autoaccensione quotidiana. All'arrivo in classe, alle 8, gli insegnanti sono costretti a spegnerli visto che, allo stato attuale, non li possono utilizzare. Attualmente i docenti annotano gli elementi che devono andare sul registro elettronico su appositi moduli cartacei forniti dalla scuola. Arrivati a casa, li trasferiscono nel computer e li "trasformano" in chiave informatica. Intanto nei prossimi giorni ai genitori saranno consegnate, da parte della scuola, le password per controllare la situazione dei proprio figli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati