Piazza, parcheggio al posto dell’ex cinema Ariston, stoppata la demolizione

PIAZZA ARMERINA. L'ex cinema Ariston potrebbe non essere più demolito. Il progetto dell'amministrazione precedente, quello di buttare giù una parte dell'edificio per realizzare al suo posto un parcheggio per pullman turistici, non sembra piacere al governo guidato dal sindaco Filippo Miroddi. Questo quanto emerso nel corso del dibattito sul piano triennale delle opere pubbliche.


«L'ex cinema Ariston ha da sempre rappresentato una nota dolente di tutte le amministrazioni che si sono avvicendate, una bruttura nel cuore della città, la nostra amministrazione ha la presunzione di cambiare questa situazione, senza stravolgere il progetto originario, lasciando l'intelaiatura attuale intatta, ma non escludendo una visione migliorativa della struttura», ha detto ai consiglieri l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Mattia.


«In ogni caso procederemo solo dopo esserci confrontati con il consiglio comunale, per recuperare la struttura si possono utilizzare finanziamenti privati», aggiunge Mattia.


Critiche alla gestione della vicenda sono arrivate dal consigliere d'opposizione Teodoro Ribilotta (Pd): "Non ho ancora ben compreso quale sia il cammino che l'amministrazione intende percorrere per completare il progetto relativo all'ex cinema". Ribilotta ha anche ricordato il milione e 200 mila euro di fondi regionali esistenti per il progetto. «Il consigliere Ribilotta poteva occuparsi della sicurezza e stabilità dell'ex cinema quando ricopriva la carica assessoriale, piuttosto che fare emergere, ora, le criticità», ha sottolineato il consigliere di maggioranza Francesco Alberghina. «Il consigliere Alberghina non faccia della sterile demagogia, e faccia interventi in modo più democratico», si è affrettato a intervenire Lillo Cimino, capogruppo del Partito democratico.


L'ingegnere capo Mario Duminuco, dirigente del settore Lavori pubblici, ha spiegato la situazione attuale nella quale si trova la struttura di piazza Generale Cascino: «La precedente amministrazione aveva utilizzato i finanziamenti regionali e stabilito di demolire parzialmente l'Ariston per realizzare un parcheggio in grado di poter ospitare cinque pullman turistici, in una zona che sarebbe diventata il punto di ingresso al centro storico, la nuova amministrazione comunale può valutare anche altre scelte». Una parte dell'edificio da tempo è a forte rischio di crollo, visto che da molti anni ormai si trova ingabbiata da un sistema di puntellamenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati