Enna, Archivio

Enna, messa in sicurezza: arriva un milione dalla Regione

ENNA. Oltre un milione e 340 mila euro in arrivo al Comune per opere di messa in sicurezza e sistemazioni di vari muri dalla Regione. I lavori sono ben sei e hanno ottenuto il finanziamento "grazie alla collaborazione fattiva - dice l'assessore ai Lavori pubblici Francesco Nasonte - messa in atto fra Comune e Genio civile". Ma ecco con precisione l'individuazione delle opere e i relativi finanziamenti ottenuti. In via della Cooperazione sarà sistemato e messo in sicurezza un muro per un importo di 271.065 euro. In via Trieste e in via Valguarnera lavori di messa in sicurezza delle pendici per 184.630 euro.
In via San Leone sarà invece messo in sicurezza un grosso costone roccioso per una spesa di 263.225 euro. Infine messa in sicurezza per le pendici di tre strade: via Passione 161.630 euro; viale Nino Savarese dove insiste il Castello di Lombardia 263.225 euro; via Sperlinga 197.725 euro. La notizia dell'avvenuto finanziamento delle opere è stata comunicata, nei giorni scorsi, al Comune dall'ingegnere capo del Genio Civile Egidio Marchese. «Questo risultato - afferma il sindaco Paolo Garofalo - conferma che la strada da seguire è quella della forte sinergia fra enti in favore del territorio. Quando si lavora così i risultati arrivano. E questi finanziamenti ne sono la prova". Soddisfatto anche l'assessore Nasonte che sottolinea come l'approvazione del bilancio di previsione di pochi giorni fa sia lo snodo fondamentale per far partire numerosi interventi: "Magari non saranno opere faraoniche - conclude Nasonte - ma sono di certo lavori importanti per la città". In effetti una buona amministrazione inizia da mille piccoli interventi, percorso necessario per portare una comunità a vivere nella normalità. Solo dopo aver raggiunto questa forte base è possibile innestare i grandi progetti. Intanto il Comune ha comunicato, tramite il suo sito internet, di aver attivato lo sportello per l'abilitazione della Tessera sanitaria/Carta regionale dei servizi presso l'ufficio Urp. La Carta "è una card elettronica - si legge in una nota del Comune - dotata di un microprocessore che contiene un certificato elettronico, che consente di essere riconosciuti in rete con certezza della propria identità, garantendo massima sicurezza e totale privacy". La Tessera/Carta consente: l'accesso al portale Inps per i servizi al cittadino; al portale degli stipendi per i dipendenti del Tesoro; alla Pec gratuita sul sito www.postacertificata.gov.it. E' possibile anche accedere ai servizi personalizzati di Equitalia e al sito della Regione, htpp://crs.regione.sicilia.it/, dove sono disponibili e costantemente aggiornate tutte le informazioni relative alla stessa Carta.(*PDM*)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati