Maltempo, terra e acqua «inghiottono» le strade di Enna

ENNA. Ha piovuto ininterrottamente per quasi dodici ore, tra sabato e domenica. E il maltempo ha messo in ginocchio la viabilità del capoluogo. Raffica di vertici operativi e di interventi delle forze dell'ordine, dei tecnici e dei vigili del fuoco. Secondo il portale meteoweb.eu, nel giro di 48 ore - da venerdì a domenica pomeriggio - si sono accumulati 122 millimetri di pioggia.
L'autostrada, svincolo di Enna chiuso al traffico
È stato chiuso lo svincolo di Enna della Palermo-Catania, per via di una grossa frana di detriti dalle pendici sovrastanti la strada statale 117 bis. Quasi un fiume di fango, proveniente da una collinetta, che ha messo a rischio il traffico: la chiusura è stata una decisione forzata. Per questo gli automobilisti sono costretti a uscire, per andare verso il capoluogo, dagli svincoli di Mulinello o Caltanissetta.
«Per chi proviene da Palermo - spiegano dall'Anpas, l'associazione nazionale pubbliche assistenze, comitato regionale della Sicilia - bisogna uscire allo svincolo di Caltanissetta e raggiungere il capoluogo attraverso bivio Capodarso. Chi, invece, proviene da Catania, deve uscire allo svincolo di Mulinello e percorrere la strada statale 192. Quest'ultimo percorso è consigliato pure per chi deve raggiungere l'autostrada, potendo utilizzare il collegamento dell'area di servizio Sacchitello.
L'accesso al capoluogo, chiusa la Panoramica
È chiusa al traffico, per un albero sulla carreggiata, la "Panoramica", la provinciale due, l'unica strada di arroccamento esterna rimasta aperta (dopo che da anni è chiusa la provinciale 1). Ma non è l'albero a dare pensieri ai responsabili comunali e provinciali, quanto le pendici, che promettono frane. E infatti ieri mattina alle 12 si è svolto un sopralluogo congiunto di Comune e Provincia con il sindaco Paolo Garofalo e gli ingegneri Puleo ed Alvano. Prima ancora il dirigente della Provincia Giuseppe Colajanni aveva dato ordine a una ditta di rimuove l'albero. Per le pendici ogni decisione è stata poi rimandata a una riunione, il cui esito era ancora atteso ieri sera dalla Prefettura. Nel corso dell'incontro sul tappeto l'intera situazione del territorio provinciale.
«In ogni caso - dice Puleo - della riapertura della Sp 2 se ne riparla domani mattina (oggi, ndr.)». Alle 20 di sabato sera, nella sede dell'Anpas è stato attivato il Centro operativo comunale (Coc), con due squadre e due mezzi pronti a intervenire in caso di necessità.
Le altre strade del capoluogo, disagi a Turlimurli
Al Comune c'è preoccupazione anche per altre zone. In prima mattinata il sindaco e il dirigente Puleo hanno effettuato un sopralluogo in contrada Turlimurli, dove alcune famiglie sono rimaste isolate. I tecnici comunali hanno costatato che un piccolo ponte è saltato e altre parti sono diventati impercorribili proprio per le frane della notte fra sabato e domenica. Per aver un elenco completo dei danni, anche quantificato, bisogna comunque attendere le prossime ore sempre che gli eventi calamitosi cessino. «Abbiamo dato immediatamente incarico ad una ditta privata di costruire un accesso provvisorio per collegare queste famiglie con la città». Ma i tecnici stanno provvedendo a verificare anche altre zone. Difficoltà, poi superate, anche sulla Sp 81 e sulla Sr 3 nelle vicinanze di Pergusa. «Nell'intera rete viaria del territorio provinciale - dice Colajanni - abbiamo avuto segnalazioni di frane e grosse quantità di fango che hanno invaso le varie sedi stradali. Comunque quasi l'intera rete è transitabile con le dovute attenzioni». Impegnati per l'intera notte e per tutta la domenica anche gli operatori della Protezione civile.
I vigili del fuoco, ben 31 interventi in poche ore
Sono stati ben 31 gli interventi dei vigili del fuoco di Enna, dei distaccamenti e dei volontari (a Troina). Gli interventi svariano dallo svuotamento di cantine invase dall'acqua, al soccorso di automobilisti in difficoltà, alla messa in sicurezza di cavi elettrici pericolanti, a Enna, Leonforte, Nissoria, Piazza Armerina e Valguarnera. Un intervento dei vigili è servito in corso Sicilia a Enna, per un muro pericolante. Altri interventi sono stati effettuati per auto in panne. E in contrada San Sebastiano, dove è crollato un piccolo ponte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati