Danni provocati dal maltempo a Pietraperzia, partono le segnalazioni al Comune

PIETRAPERZIA. Il sindaco Enzo Emma invita la gente a segnalare i danni per le piogge dei giorni scorsi. La comunicazione del primo cittadino per chiedere l'eventuale stato di calamità naturale e per riparare i danni stessi. In un suo comunicato diffuso in paese in maniera capillare tra l'altro si legge: «Si comunica ai cittadini che, a seguito delle recenti intense precipitazioni atmosferiche e dei relativi danni causati al nostro territorio, in particolare alla campagne e alle vie di comunicazione, questo Comune, a mezzo della segnalazione dei notevoli danni subiti, intende attivarsi per fare riconoscere e dichiarare lo stato di calamità». «A seguito di ciò - scrive ancora il sindaco Emma - si potranno eventualmente predisporre idonei interventi di riparazione e ripristino di carattere generale e prevedere la possibilità di evadere anche singole richieste di rimborso dei danni laddove le stesse siano adeguatamente motivate e relazionate».
Il sindaco Enzo Emma invita «quanti fossero a conoscenza di eventuali danni o comunque interessati a presentare richiesta di risarcimento, a fare istanza». Le domande di risarcimento dei danni subiti devono essere «corredate di fotografie, nonché di relazione e perizia a firma di tecnico in ordine ai danni effettivamente riportati». E conclude: «Successivamente si provvederà a dare adeguata informazione in ordine alla avviata procedura». Il territorio di Pietraperzia «si presta bene» a subire danni per calamità naturali.
Infatti nel recente passato il maltempo ha provocato, tra l'altro, l'abbattimento di alberi anche secolari come quelli di contrada Rancitito. Altri danni da maltempo subiti dai proprietari sono, in contrada Tre Ponti Canali, all'iuscita del paese verso Barrafranca. Un capannone per il deposito auto dei fratelli Miccichè è stato scoperchiato dalle violente folate di vento. Alcune copertura sono andate a finire su alcune auto nel deposito danneggiandole gravemente. Altri danni che il territorio pietrino «è solito subire» sono molti terreni che si allagano con la distruzione conseguente delle colture. Pietraperzia basa la sua economia principalmente sulla agricoltura. I danni da maltempo mettono quindi il paese in ginocchio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati