Inquinamento a Leonforte, sarà spostata l’antenna della Telecom

LEONFORTE. Ha voluto ribadire la sua posizione e quella dell'amministrazione comunale sulla questione dell'antenna Telecom di via Papa Giovanni XXIII in pieno centro urbano. L'assessore all'ambiente Rosa Maria ha risposto alle numerose lamentele della collettività ma anche a quelle degli esponenti del M5S che avevano proposto lo scorso settembre, una petizione popolare per il dislocamento della imponente antenna. «Questa amministrazione - spiega l'assessore comunale Rosa Maria - appena insediata ha subito attenzionato la questione della antenna Telecom. In realtà bisogna dire che il tecnico comunale Fabio D'Angelo assieme al rappresentante del comitato dei cittadini Tony Marciante si è occupato da anni della questione fino ad arrivare alla modifica del piano delle antenne e all'approvazione del regolamento da parte del precedente consiglio comunale». «A seguito della riunione effettuata lo scorso ottobre - continua l'assessore Maria - con i dirigenti della Telecom presso l'ufficio tecnico comunale, dove si sono tracciate le linee generali della dislocazione della stazione radio base Tim istallata nel traliccio di via Papa Giovanni XXIII°, a fine febbraio si svolgerà un'ulteriore riunione per stabilire i dettagli». «Bisogna chiarire, per fugare ogni dubbio - prosegue Maria - che saranno tolte solamente le antenne che sono installate nel traliccio di via Papa Giovanni XXIII° per essere trasferite nello spiazzo antistante il palazzetto dello sport. Nel regolamento in vigore, è prevista l'istituzione di un gruppo tecnico di valutazione i cui componenti a breve saranno nominati». L'assessore ha voluto poi rassicurare la cittadinanza sul lavoro che sta svolgendo l'amministrazione guidata da Francesco Sinatra. «Il comune - conclude Maria - sta lavorando alla risoluzione del problema che presenta delle difficoltà burocratiche non indifferenti ma non mancherà la determinazione, non escludendo l'emanazione di atti amministrativi di imperio. La tutela e la salvaguardia dell'ambiente è e diventerà un obiettivo primario, in quanto dalla salute dell'ambiente dipende la nostra salute».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati