Enna, Archivio

Enna, schianto sulla Pergusina: grave un giovane

ENNA. Incidente stradale sulla statale 561, quattro ragazzi coinvolti di cui uno in prognosi riservata col coma farmacologico. L'incidente è avvenuto ieri mattina a Enna in via Nazionale, nella Pergusina e ha visto coinvolti due mezzi una Lancia Ypsilon e un furgone Citroen Jumper che si sono scontrati all'altezza di due noti alberghi, la Giara e il Garden. Il ragazzo con la riserva sulla vita è Rocco Di Dio, il ventiduenne nisseno che si trovava sul lato passeggero dell'automobile guidata da A. F. anche lui di Niscemi (Caltanissetta). I due ragazzi si stavano recavano a Enna per prendere servizio, entrambi volontari Anpas. Gli altri due entrambi ennesi D. L. di 29 anni e T.M. di 33 anni scendevano dalla carreggiata opposta e erano in strada anche loro per lavoro.
Rocco Di Dio è arrivato al pronto soccorso dell'Umberto I cosciente e molto dolorante (per questo è stato sedato), il ragazzo che affiancava il conducente, nell'urto con il furgone è rimasto incastrato tra i due sedili e adesso presenta un politrauma (riporta trauma cranico, toracico, addominale e ferite agli arti inferiori, per la precisione una scollatura al piede che ha richiesto un intervento chirurgico). Il conducente della Lancia Ypsilon avrebbe perso il controllo dell'autovettura, probabilmente l'auto è sbandata a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia incessante e ha invaso l'altra carreggiata mentre sopraggiungeva il furgone coinvolto. La dinamica è ancora in fase di accertamento ed è stato disposto il sequestro dei mezzi, come prevede il codice in caso di prognosi riservata.
Gli altri tre giovani coinvolti non hanno riportato nessuna lesione grave e dopo diverse ore erano ancora sotto osservazione al pronto soccorso. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti la volante di Enna, i vigili del Fuoco, le ambulanze e la protezione civile. Al pronto soccorso sono arrivati in poco tempo amici e familiari e ad attendere i genitori del Di Dio, trasferito in Rianimazione, il presidente regionale dell' Anpas Lorenzo Colaleo, che informato dell'accaduto è accorso in aiuto dei suoi ragazzi. I genitori del ventiduenne sono arrivati intorno alle 13 in uno stato di estrema confusione e sono stati accompagnati immediatamente in reparto. La prognosi non sarà sciolta prima delle prossime 48 ore adesso non rimane che attendere ma Di Dio non dovrebbe essere in pericolo di vita. Ieri mattina quello raccontato non è stato l'unico incidente sempre a Pergusa, infatti, intorno alle 13 si è verificato un altro scontro di piccolissima entità. Inevitabile anche questa volta la polemica dei familiari che hanno costatato come nella curva di via Nazionale negli anni si siano verificati molti brutti incidenti e nessuno a cercato di migliorare la condizione stradale mettendo a repentaglio la vita degli automobilisti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati