Da Enna allo... spazio: il viaggio del cannolo

Avreste mai immaginato di poter vedere un cannolo nella stratosfera? Sembra strano, ma qualcuno ha voluto mettere in atto un bizzarro esperimento che sta facendo il giro del mondo su youtube. Qualche giorno fa infatti un gruppo di giovani dell'ennese ha lanciato nello spazio la riproduzione di un cannolo realizzato in materiale plastico: una firma, una sigla, che suggella l'estro e la capacità creativa dei siciliani attraverso un filmato. Ma andiamo con ordine e partiamo dall'inizio.
Paolo Capasso, Fabio Leone e Antonella Barbera sono tre amici di Enna, il primo è un tecnico informatico, gli altri due fanno i videomakers, termine che indica i documentaristi dell'era moderna. Un giorno i tre fantasticavano riguardo ad un ironico viaggio spaziale che alla fine ha superato tutte le aspettative ed oggi spopola sul web: legare un esperimento scientifico all'occasione di parlare della Sicilia in maniera creativa.
Potrebbe essere considerato il primo programma spaziale siciliano. Con l'aiuto di un pallone sonda, riempito di gas elio, è stato portato nella stratosfera un cannolo alla ricotta con tanto di cilegina. Naturalmente un cannolo finto, realizzato in fimo da un altro componente che si è aggiunto al team: Laura Caccamo. Montato sulla nave spaziale denominata Cannolo Transporter, realizzata con materiali riciclati, il dolce di ricotta è salito verso la stratosfera decollando dalla Rocca di Cerere, sul territorio ennese grazie al pallone ad elio. Ha quasi raggiunto la quota di trentamila metri dove, in assenza di pressione atmosferica, il pallone è esploso, consentendo all'astronave di planare, con l'aiuto di un paracadute, per terminare il viaggio in località Bompietro, sulle montagne dell'entroterra.
ll lancio è stato effettuato il 2 febbraio 2014 alle ore 08.20. con tanto di autorizzazioni dell'ENAC, ENAV e del 41° Stormo di Sigonella. L'intera missione spaziale è stata filmata da due telecamere consumer montate a bordo del Cannolo Transporter. Nei filmati, disponibili su youtube, il dolce tipico della tradizione siciliana si innalza in aria sopra le nuvole e sopra l'azzurro del cielo, mostrando l'oscurità del cosmo. Il tutto documentato anche dall'altimetro e dal gps che ha consentito di tracciare il percorso di ritorno e di effettuare il recupero della struttura all'atterraggio.
Ma perché lanciare un cannolo nello spazio? Semplicemente associare un sorriso ed un messaggio di positività ad una terra ancora troppo bistrattata. Un gesto goliardico in cui il cannolo è diventato nonostante tutto protagonista di un record, percorrendo trenta chilometri in verticale e portando, simbolicamente, un pezzo di Sicilia nella stratosfera. Visti i risultati ottenuti in termini di contatti virali sul web, i ragazzi ennesi si sono già messi al lavoro per portare a termine un progetto più difficile ma anche più ambizioso.


O. ES.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati