Motoape guaste, rispunta l’immondizia a Piazza

PIAZZA ARMERINA. I cumuli di rifiuti tornano a fare capolino tra le viuzze del centro storico e l'amministrazione comunale minaccia di rivolgersi ad un'altra ditta per affrontare l'emergenza. L'assessore all'Ambiente Pippo Oliveri, venerdì mattina, dopo essere stato raggiunto da diverse segnalazioni provenienti dai cittadini, ha effettuato un sopralluogo tra le stradine strette del centro storico, facendosi accompagnare anche da un ufficiale sanitario, per verificare le condizioni igienico-sanitarie dovute alla mancata raccolta dell'immondizia. «Purtroppo è successo che i piccoli mezzi moto-ape utilizzati per la raccolta dei rifiuti nelle strade strette del centro storico, dove il camion autocompattatore non è adatto per le sue dimensioni, si trovano guasti e non utilizzabili, un fatto incredibile che non dovrebbe succedere», dice Oliveri. «Ho subito scritto all'Ato Rifiuti di Enna, ho chiesto spiegazioni e preteso l'immediata raccolta dei sacchetti d'immondizia, in alcune zone del centro storico si stavano già formando i primi cumuli di rifiuti, devono subito aggiustare i mezzi e provvedere, anche a mano se necessario, ad effettuare il servizio, anche perché il Comune paga e pretende che il servizio venga effettuato», aggiunge Oliveri. Non è la prima volta che la città si ritrova in difficoltà a causa di problemi meccanici che coinvolgono quasi tutti i mezzi del cantiere armerino. L'amministrazione comunale ha intenzione di attendere fino a domani, poi se la situazione non dovesse migliorare si dice pronta ad agire a colpi d'ordinanza, facendo scattare un intervento di una ditta esterna. "Queste situazioni sono intollerabili per i cittadini, il servizio va sempre garantito, in un modo o nell'altro", dice l'assessore. I rapporti tra l'Ato Rifiuti di Enna e l'amministrazione comunale non sono dei migliori dopo la decisione della città dei mosaici di aderire alla Srr Caltanissetta Provincia Sud, la nuova società per la raccolta rifiuti. Proprio qualche giorno fa la Terca di Salerno si è aggiudicata la raccolta dei rifiuti nell'ambito dei comuni della nuova Srr. Assegnata infatti alla ditta campana, con un ribasso di oltre il 13 per cento, il servizio. La Terca nei prossimi mesi arriverà con i propri mezzi anche a Piazza, si occuperà della raccolta per almeno sei mesi, nelle more che venga effettuata la gara che assegnerà per molti anni il servizio ad un'impresa. Con il ribasso d'ambito praticato dalla ditta il costo complessivo del servizio dovrebbe scendere a circa 3 milioni e 600 mila euro l'anno. Ma si spera, anche dopo il pensionamento di alcuni dipendenti e la gara pluriennale, in un costo vicino ai 3 milioni. "Con la partenza della raccolta differenziata e il risparmio conseguente sui costi di smaltimento questa somma dovrebbe abbassarsi, a quel punto anche le bollette per i cittadini si abbasseranno", dice l'assessore all'Ambiente Oliveri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati