Reddito minimo, arriva la boccata d’ossigeno nell'Ennese

ENNA. Poco meno di 3 milioni e 30 mila euro per 1022 soggetti in tutti e 20 i comuni della provincia. Sono quelli che la Regione ha impegnato per questa prima parte del 2014 in favore dei cantieri di servizio. Proprio nei giorni scorsi è arrivato il piano di riparto. A fornire queste notizie per la provincia di Enna il responsabile provinciale della Uil per i cantieri di servizio Calogero Falcone. Complessivamente dalla Regione sono stati impegnati per il momento 4 milioni 365 mila per 1383 soggetti di 35 comuni, 20 della provincia di Enna e gli altri per 15 di quella di Caltanissetta. Ma le somme serviranno anche per pagare le spettanze arretrate.
UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati