Nicosia, ripresa l’attività operatoria al Basilotta

NICOSIA. Ritornata alla normalità l'attività chirurgica al Basilotta dove per due giorni, a partire dal 17 luglio, non sono stati effettuati gli interventi programmati creando disservizi all'utenza. Entro un mese verrà integrato il personale medico ad Anestesia e Radiologia dove si registra un grave sottodimensionamento d'organico. L'attività operatoria si era bloccata per il grave sottodimensionamento d'organico degli anestesisti perché ce ne dovrebbero essere 8 e ce ne sono solo 3 compreso il primario. "La situazione è rientrata - spiega il direttore sanitario Salvatore Madonia - e l'attività operatoria è ripresa regolarmente. Prestissimo - assicura - arriveranno anestesisti e radiologi per integrare l'organico".
L'Asp di Enna aveva messo i posti mancanti a bando per incarichi temporanei. "Le procedure per integrare il personale sono in corso - continua Madonia - e i medici potrebbero prendere servizio già entro la fine mese". Si tratterà però di incarichi temporanei rinnovabili perché i concorsi per le assunzioni a tempo indeterminato sono bloccati a livello regionale. Quello del sottodimensionamento d'organico è un problema che l'ospedale Basilotta vive da molto tempo e in maniera trasversale in molti reparti. Il caso più grave quello di Radiologia con sole due unità mediche e l'impossibilità di erogare le prestazioni esterne. Ma il problema è pressante anche ad Anestesia dove due soli medici e il primario non posso fare fronte a tutte le necessità se non con turni e reperibilità che superano la soglia massima prevista dal contratto. Si aspetta quindi che arrivi il nuovo personale medico e l'attesa dura da parecchio tempo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati