L'INTERVISTA

L’annuncio di Garofalo: «Mi ricandiderò a sindaco di Enna»

di
Il primo cittadino: «Questa comunità resiste nonostante le tante difficoltà e credo sia necessario un ulteriore impegno anche per allargare la ex provincia»

ENNA. Il 2014 è alle spalle e saranno in pochi a ricordarlo come meraviglioso. In tanti invece ricorderanno le pene e i sacrifici che ha imposto. Fra questi gli amministratori comunali di tutt'Italia che per far quadrare i conti dopo i salti mortali hanno cominciato ad attrezzarsi per i miracoli. Ultimo giorno dell'anno auguri e prima valutazione del 2014 con il sindaco Paolo Garofalo che conferma ufficialmente la sua ricandidatura in primavera: «Cosa mi lascia il 2014? - dice Garofalo -. Senz'altro la soddisfazione che questa comunità resiste. Ma anche l'amarezza di non aver potuto allargare, almeno per il momento i confini dell'ex provincia». Per ultimo lascia anche la quasi certezza della soppressione della Prefettura: «Questa è la sfida che ci propone. Proprio oggi è del tutto chiaro quanto il presidio prefettizio sia utile e necessario. Dopo gli incresciosi avvenimenti contro il sindaco di Troina, al quale rinnovo la mia solidarietà, rinnovo anche la preoccupazione di perdere un costante monitoraggio delle forze dell'ordine».
Il 31 dicembre è d'obbligo un augurio per il nuovo anno...
«Spero innanzitutto che i sindaci non continuino a rimanere soli. Che Roma e Palermo siano più vicini alle nostre realtà».
E cosa dice alla sua comunità?
«Mi immagino un 2015 di rilancio economico e culturale. Che assegni ad ognuno responsabilità e nuove occasioni di crescita».

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X