IL CASO

Comune di Valguarnera senza carte d’identità, arrivano in prestito da Enna

di
La Prefettura: c’è una sospensione nella produzione dei modelli

VALGUARNERA. Sulle carte d'identità mancanti al Comune di Valguarnera, che hanno sortito molte proteste degli utenti, non ultima quella del giovane Lucio Capuccio che non ha potuto prendere l'aereo per la Germania per un colloquio di lavoro, la Prefettura di Enna risponde e precisa: «Si precisa che l'attuale carenza di carte d'identità in alcuni comuni della provincia dipende da una temporanea sospensione nella produzione dei relativi modelli da parte dell'Istituto Poligrafico e Zecca delle Stato, e non certo da ritardi da parte del Ministero dell'Interno e della Prefettura di Enna.

Considerato che tale Istituto, come noto, è per legge l'unico fornitore è chiara l'impossibilità per le Prefetture di provvedere altrimenti. L'ufficio territoriale del governo fa sapere inoltre qual è la prassi: «Questa Prefettura, nel piano di distribuzione delle carte di identità, annualmente, sulla scorta del fabbisogno comunicato da ogni Comune della provincia di Enna nonché dall'esame dei rendiconti bimestrali che gli stessi trasmettono, richiede all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato l'esatto quantitativo di modelli in bianco delle carte di identità per l'anno in corso. A tale riguardo, tutti i Comuni della provincia hanno ricevuto, da parte di questa Prefettura, l'intero fabbisogno di carte di identità previsto per l'anno 2014 ivi compreso il Comune di Valguarnera».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X