IL CASO

Nicosia, furti anomali nel ponte: rubate rose da aiuole

di
È stata sradicata pure una panchina al castello, una delle poche collocate diversi anni fa per godere del magnifico panorama

NICOSIA. Oggi serve proprio di tutto per andare avanti e chi è in difficoltà si attrezza...Ma in questo primo scorcio di maggio sorprende la «merce» presa di mira dai ladri. In questo strano ponte del primo maggio in città alle gite fuoriporta dei nicosiani si aggiungono due strani, quanto incivili, furti. Sono state rubate le rose dalle aiuole di piazzetta San Calogero, piantate un paio di settimane fa dal Movimento per la difesa dei territori, per abbellire la città.

Ma è stata rubata anche una panchina, letteralmente sradicata, al castello, una delle poche collocate diversi anni fa per godere del magnifico panorama.
E se, vista la complicata situazione relativa alla gestione del parco urbano del castello, non si sa se i due roseti di piazzetta San Calogero verranno presto sostituiti grazie alla donazione di un privato. Le piantine erano state piantate lo scorso 19 aprile in occasione di “PuliAmo Nicosia”, manifestazione ecologica, riproposta dal Movimento per la difesa dei Territori. In quella assolata domenica un centinaio di nicosiani si erano dati appuntamento per rendere più decorosa la città.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X