IL CASO

Valanga di ricorsi per le bollette dell'Ato rifiuti ad Enna

di

ENNA. Sono stati presentati quasi tremila ricorsi in sei anni contro le bollette dei rifiuti. A contestarli sono le famiglie, ma anche i commercianti e gli imprenditori. Il maggior numero di ricorsi è stato presentato negli anni 2009 e 2010, con un’altissima percentuale di vittorie dei ricorrenti. Sono numeri da capogiro quelli relativi ai ricorsi presentati in Commissione Tributaria Provinciale contro le tasse dei rifiuti nella sola città di Enna, dove ci sono ancora tanti ricorsi tuttora pendenti.

Non si conosce il dato su scala provinciale, perché la fonte è locale; ma a rileggere le delibere approvate negli ultimi anni dall’Ente si evince come nel capoluogo siano, nel dettaglio, oltre 1.800 i ricorsi presentati nel 2009, poco meno della metà nell'anno successivo e poi una media di poco al di sotto di un centinaio per ogni anno. Si tratta perlopiù di ricorsi contro «bollette» di entità media, ovvero di poche centinaia di euro, ma ce ne sono anche per cifre più elevate.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X