VERSO LE ELEZIONI

Prima amici, ora rivali: comizio "di fuoco"a Valguarnera

di
Scintille tra Draià e Interlicchia

VALGUARNERA. Scintille venerdì sera nei due comizi tra la candidata sindaco del PD Francesca Draià e Giuseppe Interlicchia, l'altro candidato, uscito perdente dalle primarie di partito e che si presenta ora con la lista civica «Insieme per cambiare». Al comizio della Draià erano presenti, tra gli altri, il segretario regionale Fausto Raciti, il deputato regionale Mario Alloro, il sindaco di Assoro Pippo Bertini e di Aidone Enzo Lacchiana.

Raciti nel suo discorso ha detto che votare Draià è un'opportunità per il Comune, per consolidare ancor di più il rapporto di fiducia già esistente tra la gente di Sicilia e il partito. Ma ad accendere gli animi ci ha pensato l'avvocato Cristoforo Alessi candidato del PD al consiglio comunale, che ha accusato Interlicchia di scorrettezza per aver abbandonato il partito dopo la sconfitta alle primarie e di mancanza di rispetto soprattutto nei confronti di chi lo aveva votato. La candidata sindaco ha ribadito queste accuse affermando che se fosse stata lei a soccombere, così come le regole e il rispetto per gli altri impongono, lo avrebbe sorretto senza alcuna condizione, invece lui è scappato con il pallone in mano, dopo aver perso la partita. Non poteva mancare poi la stoccata pure per il sindaco uscente Leanza, che si ripresenta per la seconda volta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X