PARTITO DEMOCRATICO

Comunali a Enna, Crisafulli: "La mia sconfitta è merito di Crocetta"

di
L’attacco: «Se ci fosse stato un altro presidente della Regione non avremmo perso ovunque». E lancia «bordate» anche a Renzi

ENNA. Il vecchio leone benchè ferito dalla sconfitta bruciante al ballottaggio non molla. «I miei avversari si possono mettere il cuore in pace l'impegno politico non lo abbandono, anzi sono determinato a continuare e a moltiplicare gli sforzi».
Con queste parole venerdì sera Mirello Crisafulli ha dissipato ogni dubbio, se per la verità ce n'era qualcuno, di un suo eventuale abbandono del fronte politico. Accanto a lui sul palco tutti i consiglieri eletti di Enna democratica, Torre e Sicilia democratica che sono 17 e quindi contano la maggioranza di Sala d'Euno. Per Dipietro 11 consiglieri e 2 M5S. A sostenere colui che è ancora il leader del Pd ennese anche l'ex sindaco Paolo Garofalo, il deputato regionale Mario Alloro, il presidente della Kore Cataldo Salerno e il responsabile del Ncd Dario Cardaci.

Presente pure il parlamentare nazionale Angelo Capodicasa che con Crisafulli hanno sempre costituito, fin da tempi della Regione, un binomio stretto e solidale. Quindi “nessuna resa ma una grande voglia di riscatto per il partito e per il territorio”. Crisafulli ha parlato di riscatto e non di rivalsa contro il neo eletto sindaco Maurizio Dipietro: «I nostri consiglieri che sono la maggioranza a Sala d'Euno lavoreranno nell'interesse della città. Non piazzeremo né bombe né trabocchetti».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X