LIBERO CONSORZIO

Strade «colabrodo»: l’ex Provincia di Enna batte cassa alla Regione

di
È stato presentato l’elenco di vie che hanno un’urgente necessità di lavori di manutenzione o interventi di rifacimento

ENNA. L’ufficio tecnico dell’ex Provincia ha inoltrato all’assessorato regionale alle Infrastrutture l’elenco delle priorità d’intervento nella rete stradale. E lo ha fatto per aderire all’ennesima richiesta di aggiornamento dei dati da parte della Regione. Un tira e molla che è cominciato circa un anno e mezzo fa con la promessa di investire sui tracciati siciliani, di competenza provinciale, circa 69 milioni di euro. Passarono alcuni mesi e la somma disponibile si abbassò a 50 milioni di euro.

Nell’ultima riunione tenutasi a Palermo nelle scorse settimane i dirigenti regionali hanno ammesso un ulteriore taglio comunicando che adesso sarà possibile investire circa 47 milioni di euro. Insomma dopo mesi e mesi di incontri per stabilire le priorità l’ennesimo taglio di disponibilità. Adesso per il territorio ennese il plafond operativo verrebbe ipotizzato intorno al 7 per cento dell’intera somma, pari quindi a 3 milioni e 200 mila euro. In questi mesi l’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pizzo ha dato mandato ai responsabili provinciali degli uffici del Genio civile di effettuare vari sopralluoghi per verificare il reale stato di necessità.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X