TRIBUNALE

Falso in bilancio: assolti i dirigenti di Enna Euno

di

ENNA. «Con questa ultima assoluzione, si chiude un lungo periodo di sofferenza, dovuta all’assoluta certezza della mia estraneità ai fatti contestati». È di Serafino Cocuzza, primo presidente della società d’ambito per i rifiuti Enna Euno, il primo commento alla sentenza che ha assolto lui e altri dieci imputati, al processo sui bilanci dell’Ato rifiuti a metà degli anni 2000.

Tra gli imputati assolti con formula piena da tutte le accuse, di falso in bilancio e false comunicazioni societarie, ci sono il segretario provinciale uscente del Pd Mirello Crisafulli, senatore nella scorsa legislatura di Palazzo Madama, l’ex deputato Ugo Maria Grimaldi e gli ex parlamentari regionali Carmelo Tumino e Elio Galvagno, quest’ultimo oggi sindaco di Centuripe. Gli altri, oltre a Cocuzza – nell’occhio del ciclone da anni per inchieste relative alla gestione dei rifiuti ma sempre uscito assolto da ogni processo – sono l’ex amministratore delegato Antonio Cammarata di Enna e per gli ex consiglieri d’amministrazione Giovanni Vitale di Leonforte, Francesco Santangelo di Regalbuto, Claudio Cravotta di Enna, Calogero Centonze di Piazza Armerina, e Piero Capizzi di Calascibetta, ex sindaco xibetano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X