TURISMO

Piazza, non c'è accordo sul tesoretto di villa Romana

di

PIAZZA ARMERINA. Il “tesoretto” della Villa Romana finisce in consiglio comunale il prossimo 30 novembre, dopo l’interrogazione consiliare presentata al sindaco Filippo Miroddi da quattro consiglieri comunali. Il 30 per cento degli incassi del sito Unesco, per legge spettanti alle casse comunali, è regolato da una convenzione tra il Comune e il servizio Parco Archeologico.

Ma l’accordo tra gli enti per definire tempi, modalità e obiettivi di spesa del “tesoretto” continuare a rimanere nel porto delle nebbie, senza che la situazione riesca a sbloccarsi. I consiglieri del gruppo Pd per questo hanno deciso di chiedere spiegazioni. La questione sarà affrontata prima anche in un’altra sede, non istituzionale, ma non meno importante, quella della conferenza programmatica sulla prossima stagione turistica promossa per il 23 novembre dall’associazione Mira 1163, un cartello di operatori turistici che da alcuni anni fa squadra per affrontare con spirito di squadra i temi della promozione turistica e dei servizi ai visitatori.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X