AMINISTRAZIONE

Contenzioso Tarsu, il Comune di Enna disponibile alla mediazione

di

ENNA. Applicazione della tariffa ratificata dal consiglio comunale per le bollette Tarsu 2009-2010 e apertura di un tavolo con le associazioni dei consumatori per ridurre sanzioni e interessi. Sono questi i passaggi più importanti definiti dalla commissione consiliare Cilancio nella sua ultima seduta. Com'è noto il Comune non revoca la bollettazione rifiuti per le due annualità in questione ma è pronto a ridiscutere la somma da pagare utilizzando la mediazione. Alla seduta convocata dal presidente Stefano Rizzo hanno partecipato anche i rappresentanti dell'ufficio legale dell'ente e l'assessore al Bilancio Angelo Girasole.

Il principio guida che verrà applicato nella soluzione del contenzioso in essere è quello della legittimità della tariffa ratificata da Sala d'Euno per il 2009 e 2010. Un principio che l'amministrazione ritiene ancora più forte dopo le recenti sentenze della Commissione tributaria regionale che hanno dato ragione al Comune. In pratica fino alle ultime decisioni gli utenti avevano avuto sempre ragione e i giudici tributari erano stati concordi nel ritenere illeggittima la tassazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X