TRIBUNALE

Posto di badante "conteso", 10 rumeni condannati ad Enna

di

ENNA. Un anziano decide di affiancare alla badante romena della moglie un’assistente più giovane, proveniente anch’ella dalla Romania, per coprire qualche ora in più della giornata. E finisce a botte tra due opposte fazioni di romeni, a colpi di bastone, ma non solo: tra il materiale sequestrato dai carabinieri di Barrafranca, che sono dovuti intervenire per sedare la rissa, c’è pure una motosega.

Fortunatamente non è stata utilizzata per colpire qualcuno; ma, secondo quanto emerso dall’istruttoria dibattimentale, quando i militari sono intervenuti, era ancora “calda”. La vicenda risale al 27 luglio 2007. Adesso il giudice monocratico Elisabetta Mazza ha depositato la sentenza con cui ha condannato 10 imputati a pene dai 3 ai 17 mesi di reclusione.

Nel dettaglio sono stati condannati a 3 mesi di reclusione Marius Gruia, 34 anni, Viorica Calin di 31 e Aurel Calin di 40; a 1 anno e 2 mesi di reclusione Doina Boboc, 53 anni, Ionut Boboc di 32 e Dorel Vatu di 45; a 1 anno e 5 mesi di reclusione Viorel Calin, 47 anni; a 1 anno e 1 mese di reclusione Mircea Boboc, 54 anni, Vasile Calin di 42, e Fiorentina Calin di 43. Il giudice Mazza ha concesso a tutti gli imputati, eccetto che a Viorel Calin, a cui è stata riconosciuta una recidiva, la sospensione condizionale della pena.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X