CARABINIERI

Barrafranca, colpo in banca: presi due catanesi

di

BARRAFRANCA. Con parrucca e occhiali scuri, avrebbe distratto un dipendente del Banco Popolare Siciliano, per dare tempo al suo complice di scavalcare il bancone, puntargli una pistola alle spalle e costringerlo ad aprire la cassa.

Dopo meno di un anno i carabinieri arrestano Maria Luana Nigro, disoccupata trentacinquenne incensurata di Ramacca, provincia di Catania, assieme al suo presunto complice, il fruttivendolo Antonino Infantino, catanese di 36 anni. Così i militari delle stazioni di Barrafranca e Piazza Armerina, diretti dal capitano Vincenzo Bulla e coordinati dal sostituto procuratore Giovanni Romano, hanno risolto il caso del colpo, risalente alle 15,10 del 16 aprile scorso, bottino 8.500 euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X