DOPO LE INTIMIDAZIONI

Fiaccolata a Troina, in duemila per la legalità

di

TROINA. Un grido corale contro la criminalità organizzata e a sostegno di chi, come il presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci e il sindaco di Troina Fabio Venezia, ogni giorno lavora nel solco della legalità combattendo il malaffare.
È questa in estrema sintesi la cronaca della fiaccolata, promossa e organizzata dai dipendenti e dalla comunità dell' Oasi Maria Santissima di Troina a cui hanno partecipato, mercoledì sera, più di 2 mila persone. E se non sono mancate le forze dell' ordine, è stata consistente la presenza di cittadini, giovani, rappresentanti della società civile e delle associazioni laiche, religiose, culturali, antiracket e antiusura.
Presenti anche diversi esponenti politici locali e del territorio, arrivati a Troina con delegazioni di cittadini dei vari Comuni del circondario per manifestare la voglia di legalità del territorio.

Il lungo e partecipato corteo si è mosso da piazza Falcone e Borsellino e ha quindi ha percorso le vie Nazionale, Vittorio Veneto, Leonardo da Vinci, Piave, dove ha sostato davanti la sede della nuova caserma della stazione dei carabinieri «vice brigadiere Giuseppe Liccardi», per ritornare nuovamente su viale Vittorio Veneto, proseguendo per le vie Arcirù e Umberto, fino all' arrivo in piazza Giacomo Matteotti dove ha preso la parola il sindaco Fabio Venezia.

ùDAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X