IL CASO

Pietraperzia, la posta arriva in ritardo: è protesta

di

PIETRAPERZIA. L' ufficio postale di via Tripoli senza il Postamat da circa sei mesi e mezzo. I portalettere dislocati a Barrafranca come il centro di arrivo e smistamento della posta. Protestano i residenti di Pietraperzia per i disagi. Anche il sindaco Antonio Calogero Bevilacqua fa sentire la sua voce.

Il problema Postamat si è evidenziato dallo scorso 2 dicembre. Quella notte, i ladri rubarono il «forziere» con circa 81 mila euro dentro. Da allora il Postamat non è stato più rimesso. A protestare di più sono i correntisti costretti, anche per semplici operazioni, a fare la fila allo sportello. Il problema recapiti è cominciato una decina di giorni fa. I tre portalettere che fino ad allora prestavano servizio a Pietraperzia, sono stati trasferiti a Barrafranca. Dall' ufficio postale di via Tripoli è stato anche eliminato il servizio di arrivo e smistamento della posta.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X