TRIBUNALE

Agira, colpì la moglie al volto: colpevole

di

AGIRA. Secondo il Tribunale di Enna, ha brutalmente aggredito la moglie, scagliando addosso a lei una bottiglia d' acqua e colpendola a un occhio. Adesso un agirino di 42 anni, D.G., è stato condannato per lesioni volontarie a 9 mesi di reclusione, oltre che al pagamento delle spese processuali e al risarcimento danni nei confronti della donna, che nel frattempo è diventata la sua ex moglie.

I fatti risalgono al giorno di Ferragosto del 2009 e la sentenza è stata emessa dal giudice Andrea Agate. Alla parte civile il giudice ha riconosciuto pure una provvisionale di 2.880 euro, subordinando la sospensione condizionale della pena al pagamento, da parte dell' imputato, di questa somma, entro sei mesi da un eventuale passaggio in giudicato della sentenza.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X