COMUNE

Leonforte, «sì» al piano per spalmare i debiti

di

ENNA. Il Comune di Leonforte ha deciso di spalmare i propri debiti, nei confronti del Ministero dell' Interno - una cifra complessiva di poco inferiore ai 4 milioni di euro, servita per attuare il cosiddetto "piano di riequilibrio economico -finanziario" dell' ente - in trent'anni, per un totale di sessanta maxi -rate da 65 mila euro.
E questo al fine di recuperare liquidità e consentire all'ente di ripristinare una "situazione di normalità finanziaria".

È passata a maggioranza, in consiglio comunale, la proposta dell' amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Francesco Sinatra, con cui viene modificato il piano pluriennale di riequilibrio finanziario.

Una proposta che ha visto il no secco dell' opposizione, tant'è che è stata approvata con 8 voti favorevoli, 7 contrari e 5 assenti. E che mette nero su bianco un punto: spalmare i debiti non era obbligatorio, secondo il Comune, ma potrebbe rivelarsi utile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X