TRIBUNALE

L'inchiesta sui lavori al Castello di Enna, il gup deciderà sul rinvio a giudizio

di

ENNA. Sarà il Gup Luisa Maria Bruno, il prossimo 2 febbraio, a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio depositata dal Pm Francesco Rio per sette persone, finiti sotto inchiesta per i lavori del Castello di Lombardia, una complessa indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Enna, per cui è stata eseguita anche una perizia. Secondo la Procura, quei lavori sarebbero partiti sulla base di un falso ideologico, perché definiti "di somma urgenza".

E avrebbero danneggiato, tramite sbancamenti "privi di autorizzazione" - con mezzi meccanici, come "escavatori e martelli pneumatici"-la base rocciosa del Castello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X