POLSTRADA

Tir finito nella scarpata sulla A19, tratto stradale riaperto dopo 8 ore

di

CATENANUOVA. Contro-esodo tranquillo. Ma, ieri mattina l'Anas ha chiuso temporaneamente al traffico - per motivi di sicurezza per la circolazione stradale - il tratto dell' autostrada tra Catenanuova e Gerbini, dell' A/19 Palermo -Catania, dove sabato sera si è ribaltato un tir.

La viabilità ha subito inevitabili rallentamenti per tutta la mattinata, tornando alla normalità dopo circa 8 ore di interventi, intorno alle 15,30 quando il tratto autostradale è stato riaperto al transito.

L'uscita obbligatoria per il traffico in direzione Palermo è avvenuta allo svincolo di Gerbini/Sferro (km 170,400) con prosieguo lungo la strada statale 192 "della Valle del Dittaino" e rientro sull'autostrada allo svincolo di Catenanuova (km 156,700). Il personale Anas e delle imprese incaricate ha dovuto operare con l' ausilio di una gru e mezzi di soccorso meccaniche.

Le operazioni sono servite per sgombrare la sede viaria dopo l' incidente che ha visto miracolosamente illesi un camionista di Palermo, Salvatore Rositano, 39 anni ed il figlio di 12 anni, volati giù da una scarpata per oltre 40 metri, sull' autostrada A/19 direzione Palermo, tra Catenanuova e Gerbini, in territorio di Centuripe. La sorte è stata benevole con i due congiunti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X