IL CASO

Leonforte, «adescava minori»: si temono altri casi

di

LEONFORTE. Riparava privatamente delle biciclette, un passatempo che lo teneva sempre a contatto con degli adolescenti e che rappresentava un modo sicuro per avvicinare delle potenziali vittime.

Tanto più che a casa aveva anche delle cassette e dei dvd con cartoni animati, caramelle e giochi per bambini: un kit completo, insomma, per un perfetto adescatore di ragazzini.

È il ritratto di un «orco» quello dell' uomo arrestato domenica pomeriggio dagli agenti del commissariato di Leonforte, A.M., un cinquantunenne che, da tre giorni, si trova detenuto al carcere di Enna con l' accusa di atti sessuali con minore, dopo che la polizia lo ha arrestato in flagrante, irrompendo in un casolare abbandonato dove si era appartato con un tredicenne.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X