IL CASO

Il furto di cavi, nozze al «buio» al Santuario di Pietraperzia

di
cavi, furto, pietraperzia, rame, Enna, Cronaca

PIETRAPERZIA. Anche il santuario Madonna della Cava, a quattro chilometri dal paese, è rimasto al buio per il furto dei cavi di rame dell' alta tensione. E il matrimonio sarà celebrato con la luce «portata» da un gruppo elettrogeno. Senza corrente elettrica pure il rifornimento di carburanti del bivio luogo l' Oasi di Caulonia e una azienda avicola.

La stazione di servizio, ironia della sorte, ha il servizio «self 24». Ora non funzione più nemmeno di giorno. Ci sono pure tante case abitate tutto l' anno che si affacciano nelle contrade in cui sono stati rubati i cavi dell' alta tensione, più di cinque chilometri e mezzo in linea d' aria. Nelle zone penalizzate anche numerose aziende agricole.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati