IL CASO

Caso carbonchio, l'Asp: «Gli ennesi stiano tranquilli»

di
Enna, Cronaca

ENNA. Tanto allarmismo per i tre casi di carbonchio registrati nel catanese, ma per l' ennese non c' è nessun pericolo. A rassicurare è Ireneo Sferrazza, direttore del Dipartimento veterinario dell' Asp 4.

"Alla data odierna - afferma il dottor Sferrazza - nel territorio di competenza di questa Azienda, non risultano registrate segnalazioni di casi clinici, sintomatologia o morti in animali riconducibili a carbonchio ematico". La problematica ha riguardato il territorio due anni fa, ma da allora non si sono più registrati casi di questa patologia.

"Gli ultimi casi registrati e regolarmente accertati conferma Sferrazza - risalgono al mese di ottobre del 2014 in esito ai quali si sono attuate le misure previste. Lo stesso focolaio infettivo, successivamente all' accertamento e all' adozione delle misure previste, non ha fatto registrare casi clinici riconducibili alla patologia in questione".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati