ORDINANZE

Enna e Messina: botti vietati

di

ENNA. Niente botti per Natale e Capodanno ad Enna e Messina. I sindaci delle due città, rispettivamente Maurizio Dipietro e Renato Accorinti, infatti, hanno emanato due ordinanze con le quali vietano l’accensione dei fuochi d’artificio, l’utilizzo e lo sparo dei petardi e dei mortaretti nei territori comunali.

Si tratta di provvedimenti attraverso i quali i due sindaci intendono evitare soprattutto danni alle persone. Ed infatti, per Dipietro il lancio dei petardi e dei fuochi artificiali «rappresenta una usanza che comporta un oggettivo pericolo – afferma -, anche per i materiali pirotecnici dei quali è ammessa la libera vendita al pubblico, essendo questi potenzialmente in grado di provocare danni fisici, anche di rilevante entità, per coloro che li maneggiano e per coloro che dovessero essere fortuitamente colpiti».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X