IL CASO

Carcere «Bodenza» di Enna, allagati i locali degli agenti

di

ENNA. Una inondazione nella casa circondariale «Luigi Bodenza» di Enna. Il Sappe, sindacato autonomo di polizia penitenziaria, lancia l’allarme, il deputato Alessio Villarosa presenta una interrogazione al ministro della Giustizia, Andrea Orlando. Una struttura vecchia e fatiscente, questo è il carcere di Enna che ormai da molto tempo, come più volte la cronaca ha raccontato, registra importanti infiltrazioni d’acqua. Una situazione, questa, tante volte segnalata ma per la quale non è mai arrivata una soluzione. Il 22 gennaio il segretario regionale del Sappe, Calogero Navarra, ha lanciato l’allarme scrivendo al provveditore Gianfranco Degesu e inviando la stessa nota anche al direttore della casa circondariale ennese, ai vertici nazionali del sindacato e a tutto il personale di polizia penitenziaria che lavora ad Enna.

Nella nota Navarra chiede interventi urgenti per mettere fine al problema che si trascina da anni e che ha fatto registrare, nei giorni scorsi, una vera e propria inondazione nei locali adibiti come caserma per gli agenti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X