POLIZIA

Traffico di armi e munizioni, tre fratelli ai domiciliari a Leonforte

di

LEONFORTE. Secondo la polizia, avevano scelto accuratamente i nascondigli per riporre una pistola, decine di munizioni e un fucile, risultato rubato. Le armi erano dentro un tubo di cemento e uno di plastica, sotterrati all’interno della loro campagna di contrada Cipolla, in territorio di Nissoria.

Ma la polizia le ha trovato lo stesso e ha arrestato, ai domiciliari, tre fratelli leonfortesi: sono Carmelo, Angelo e Giuseppe Maimone Baronello, rispettivamente di 47, 51 e 55 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine. L’accusa è detenzione clandestina di armi e munizioni e ricettazione dell’arma rubata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X