GDS IN EDICOLA

Estorsione, impiegata del Comune di Valguarnera chiede l’abbreviato

VALGUARNERA. La Dda l’aveva fatta rinviare a giudizio con la formula del rito immediato per il prossimo 1 febbraio. Ma adesso questa data viene azzerata, perché il difensore di Maria Gabriella Arena, l’impiegata cinquantenne del Comune di Valguarnera, arrestata a giugno dalla squadra mobile per estorsione – dopo essersi fatta consegnare 25 mila euro in contanti in una busta di carta da un grosso imprenditore ennese, fingendo di essere un esattore del pizzo del boss superlatitante Matteo Messina Denaro – ha chiesto, come si legge sul Giornale di Sicilia in edicola, il rito abbreviato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X