TRIBUNALE

"Banda della spaccata" a Centuripe, chiesta condanna per i 3 ricattatori

di

CENTURIPE. Avrebbero costretto un imprenditore di Centuripe a consegnare un camion e un escavatore, che avrebbero dovuto usare per commettere una spaccata in provincia di Catania. Se poi tutto fosse andato liscio, magari, la vittima era «autorizzata» a sporgere denuncia a carico di ignoti.

Ma Salvatore Crimi, Antonino D’Agate e Giuseppe Verzì tutti di Adrano, avevano fatto i conti senza l’oste, perché la vittima ha deciso di non cedere al ricatto. Ieri il Pm Roberto Condorelli della Dda di Caltanissetta ha chiesto al Tribunale collegiale di Enna la condanna a 9 anni di reclusione e 9 mila euro di multa per Crimi e 8 anni e 8 mila euro di multa per Agate e Verzì.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X